Presentazione

 

 

L' Istituto Tecnico Economico Statale "L. Amabile" è stato fondato il 25 gennaio 1909, con l'istituzione della prima classe, frequentata da 14 alunni. La sua prima sede fu il Convento di S. Francesco - in piazza Libertà.

Auspice l'irpino Francesco Tedesco, Ministro del Tesoro, con decreto del 29 settembre 1912, "veniva reso governativo l'Istituto Tecnico di Avellino al quale è conservato il nome di "L. Amabile" (Avellino 1828 - 1912).
Da quel lontano 1912 ad oggi l' Istituto Tecnico Economico "L. Amabile" ha svolto un ruolo importante e decisivo nella formazione professionale e culturale di migliaia di giovani, "preparati con intelletto d'amore agli uffici della vita" ed agli studi universitari. L'Istituto "Amabile" si onora di avere avuto, nel biennio 1908 - 1910, fra i suoi docenti il grande giurista Alfredo De Marsico.
Nel nostro Istituto hanno maturato la loro formazione umana e culturale Federico Amodeo, docente universitario, negli anni cinquanta, il prof. Pellegrino Capaldo, illustre docente di ragioneria all'Università di Roma. Nella sua lunga tradizione culturale, l'Istituto ha cercato di essere degno di Luigi Amabile, chirurgo insigne e storico austero, al quale è intitolato - affinché la proposta formativa per i giovani si ispirasse al pensiero educativo ed alla sua testimonianza di vita. Nella sua carriera accademica e nel suo mandato parlamentare per tre legislature nel periodo dal 1864 al 1882, egli si trovò ad affrontare ostilità ed incomprensione che superò, restando fedele ai suoi principi di rettitudine, di disinteresse e di amor di Patria.
L'Istituto ha svolto fin dalla sua istituzione un ruolo rilevante nella formazione dei giovani del capoluogo e della provincia: numerosi diplomati sono stati assunti dalle Banche, nel settore Pubblico Impiego e negli studi professionali. Nel corso degli anni, i diplomati dell'I.T.E. hanno potuto accedere agli studi universitari e conseguire diplomi di laurea e lauree in Economia e Commercio, Giurisprudenza, Scienze politiche, Lingue, etc. In anni più recenti, a fronte di una richiesta di maggiore qualifica professionale, l'I.T.E. "L. Amabile" ha risposto alle nuove esigenze con l'attivazione, a partire dall'a.s. 1983/84, del corso per Programmatori che ha contribuito a dare nuova linfa alla figura professionale del Ragioniere innovando in modo significativo il corso di studi, grazie all'introduzione dell'Informatica tra le discipline di studio e soprattutto grazie alla comparsa di una nuova figura professionale, l'Insegnante Tecnico Pratico, ossia il punto nodale tra la formazione teorica e quella pratica. L'ITP, infatti, coadiuva il docente teorico d'Informatica, di Tecnica e di Ragioneria creando nel laboratorio informatico la giusta sinergia utile al miglioramento del processo d'apprendimento. Propio per queste ragioni, tale indirizzo è molto richiesto e dà maggiori possibilità di inserimento nel mondo del lavoro. Attualmente, con la riforma Gelmini,  il vecchio corso amministrativo è scomparso ed è stato sostituito dal corso "Amministrazione, finanza e Marketing" mentre il corso Programmatori vede il suo ammodernamento nell'articolazione "Sistemi Informativi Aziendali".

L' I.T.E. "L. Amabile" ha attivato, nell'a.s. 2011/2012 un nuovo indirizzo di studi,  "Turismo", rivolto a coloro che intendono intraprendere un percorso di studi  nel settore turistico. Esso fornisce competenze specifiche nel comparto delle imprese del settore turistico e competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi aziendali. Interviene nella valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico ed ambientale. Integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda e contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa turistica inserita nel contesto internazionale.

L'Istituto ha realizzato attività di notevole interessi per la comunità, come: i Corsi Office di alfabetizzazione informatica, corsi di formazione ai nuovi linguaggi (ECDL , partecipazione al Programma Operativo Nazionale con la Misura 1 Azioni 1.a - 1.b e 1.3 (multimedialità, informatica, telematica), Misura 6 Azione 6.1 (istruzione permanente), Corsi EDA. Per tutte le attività è stata sempre rilasciata certificazione finale delle competenze acquisite.

Le prospettive dell' I.T.E. sono affidate alla sua volontà e capacità di realizzare l'innovazione metodologico - didattica, e al potenziamento delle sue dotazioni strumentali nel settore ICT.